Le Correzioni di Jonathan Franzen: un ultimo Natale a St. Jude.

" Si poteva anche schiaffeggiarlo sul polso per quelle parole, ma poi le avrebbe dette con la faccia, e si poteva anche sculacciarlo perché faceva smorfie, ma poi avrebbe parlato con gli occhi, e la correzione aveva dei limiti: non c'era modo, alla fine, si penetrare quelle iridi azzurre ed estirparne…

0 Commenti

Almarina di Valeria Parrella: nel carcere della libertà

"Il carcere è un dolore che non finisce, da cui non puoi mai distrarti. Chiunque varchi la porta di un carcere lo sa (e se non lo sa, lo sente) che sta passando da un'altra parte inconciliabile con la promessa che ci fecero da bambini: che la vita non avrebbe fatto…

0 Commenti

Dio di illusioni: l’esordio capolavoro di Donna Tartt!

"Bellezza è terrore. Ciò che chiamiamo bello ci fa tremare. E coa potrebbe essere più terrificante e più bello, per anime come dei greci o le nostre, che perdere ogni controllo? Strapparsi di dosso per un attimo le catene dell'essere, frantumare la contingenza del nostro io mortale?" Dio di illusioni è…

0 Commenti

Prendiamo un tè dai Blackwood: ne avete il coraggio?

"Merricat, disse Connie, tè e biscotti: presto vieni. Fossi matta, sorellina, se ci vengo m'avveleni. Merricat, disse Connie, non è ora di dormire? In eterno, al cimitero, sottoterra giù a marcire." Eccoci di nuovo con il nostro appuntamento mensile con Gustando la lettura per addolcire l'inizio di questo Ottobre piovoso. Non…

0 Commenti

Nemici – una storia d’amore di I. B. Singer

"Chiunque abbia assaggiato la morte perde il gusto della vita." Nemici di Isaac Bashevis Singer racconta le vite intrecciate di quattro persone, tutte superstiti dei campi di concentramento o di prigionia nazisti. Herman, Masha, Jadwiga e Tamara. È difficile chiamarli ancora persone; di quello che erano prima è rimasto molto poco,…

0 Commenti

Ospiti speciali a villa Tallis

Immaginatevi una calda e afosa sera d'estate nel 1938, una bella casa di campagna e in sala da pranzo una tavola ben apparecchiata. Respirate l'aria polverosa e soffocante della sala da pranzo, rivestita in mogano, dai pesanti tendaggi e con le finestre bloccate e preparatevi a gustare una bella cena calda…

0 Commenti

Sostiene Pereira: una storia di ribellione e cambiamento!

Pereira è il direttore della pagina culturale del "Lisboa", un piccolo giornale di Lisbona. Dopo tanti anni come giornalista di cronaca nera, Pereira è finalmente contento di poter scrivere di cultura e dedicarsi alla traduzione dei suoi scrittori francesi preferiti. Il romanzo è ambientato a Lisbona nel 1938 durante la dittatura…

0 Commenti

Il mio incontro con Stoner di John Williams

Mi sono imbattuta in Stoner in modo del tutto casuale. Certo lo conoscevo, ne avevo sentito parlare in modo discordante e mi aveva incuriosito, ma non era ancora nella lista dei miei acquisti, almeno non di quelli urgenti. Invece nell'ultima trasferta in Toscana durante il consueto giro in libreria, mi sono…

0 Commenti

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare